château-prieure-marquet-sunset

Coucher de soleil au château

Luce rara di settembre, un tramonto potente e discreto illumina  il lungo viale di alberi centenari di accesso allo Château Prieuré Marquet , una certosa imponente che  racchiude una splendida cour d’honneur.  La pietra bionda di Bordeaux riflette gli ultimi toni rosati del giorno e stempera una delicata nostalgia di fine estate. Dalla  corte arrivano le note virtuose e avvolgenti di una sonata romantica. L’emozione allarga  il cuore, e rallenta il pensiero, Chopin… no forse Liszt. Si Liszt . Franz Liszt il virtuoso, l’eclettico, l’audace, il compositore dagli accordi cromatici complessi e malinconici.

 

 

E’ il giovane pianista William Théviot che interpreta Liebestraüme III, durante un recital organizzato dallo Château Prieuré Marquet. Il pubblico é incantato.  Siamo fuori dal tempo.

Scoprire questo complesso del XV secolo  a nord di Bordeaux e non lontano da Saint-Emilion, é stata un’epifania.

château-prieure-marquet-maison-d-hote

La cour d’honneur

Una storia d’amore  fra lo Château Prieuré Marquet e  Bernard Canonne, imprenditore visionario ed epicureo che nel 2014 acquista questa proprietà nel cuore di un parco di 40 ettari e la trasforma in una maison d’hôte prestigiosa dallo charme insolito.

château-prieure-marquet-design

Interior design

Un gioiello architetturale valorizzato da un design eclettico, al quale antiquari ed interior  designer hanno collaborato per creare un’atmosfera straordinaria dove stili ed influenze si associano liberamente. Ambienti e spazi  singolari creati al di fuori dei codici classici (una vecchia Fiat 500 blu degli anni ’80 troneggia in uno dei salotti!) ma esaltati dalla materia antica sapientemente restaurata , la pietra, il cotto , il ferro battuto, il legno , tutto nel più profondo rispetto dei valori della tradizione.

nils-gleyen-the-tragic-dress

The Tragic Dress, Niels Gleyen

Il contributo di  artisti contemporanei completa l’opera di valorizzazione della proprietà : Carlos Puente interpreta liberamente l’Ultima Cena con la sua tela “Joie de vivre” che diventa in seguito etichetta di un’edizione limitata a sole 1000 bottiglie magnum di Château Prieuré Marquet 2015 , François Maurisse presenta creazioni  originali e delicate di arte floreale.

Nils Gleyen , artista appassionato e appassionante non può’ non affascinare  con  i suoi maestosi olii su tela dove l’universo femminile é raffigurato in tenuta di gran gala, ed ogni singolo dettaglio dell’abito é declinato in pattern repeat, come nelle creazioni delle grandi sartorie dell’alta moda. Un vero coup de coeur !

 

Last but not least, i 13 ettari di vigne, piantate 100% merlot,  offrono  un Bordeaux Supérieur serio, strutturato. Un vino equilibrato dalle note delicate di fiori bianchi, un gusto rotondo grazie alle spezie e ai tannini setosi. Un successo meritato raggiunto solamente  in un paio di annate , il cru Château Prieuré Marquet 2015 ha ottenuto diversi premi fra cui  la medaglia d’argento al Concorso mondiale Bruxelles 2018, laddove il 2016 comincia ad essere notato dagli intenditori.

Le vin

Arte, architettura e vino: ecco l’ars vivendi  dello Château Prieuré Marquet, luogo incantato a soli 40 minuti da Bordeaux, dove trascorrere un week-end o partecipare ad un evento artistico é un’occasione ispirante e privilegiata da concedersi senza attendere.

Maggiori informazioni: CLICCATE QUI

Un grand merci du fond du coeur à Catherine Vivez pour son hospitalité…divine  et à toute l’équipe du Château Prieuré Marquet pour l’efficacité et la qualité de leur travail.