– Hai detto Alex Golino? –

– Si, il sassofonista, lo conosci? Vive a Bordeaux da 15 anni. –   mi dice Davide de Maria,  mentre mi commuovo davanti ad una vera pizza margherita che dieci anni fa a Bordeaux era come un miraggio nel deserto. Allo stesso tempo Alex Golino esce dalla pizzeria Masaniello portandosi dietro una fisionomia familiare ed un’andatura ondeggiante, tipica di chi posa quotidianamente le proprie riflessioni su scale cromatiche, progressioni e cadenze armoniche e segue il proprio ritmo musicale interiore. Andirivieni di pensieri. Ricordi confusi. Mio fratello Fabio che inizia a suonare  e a comporre jazz. Viavai di sassofoni, trombe, contrabbassi, tastiere e batterie. E poi

berklee-college-of-music

Berkeley College of Music, Boston

l’America. L’ombelico del mondo per studiare la black american music. La musica nera afro-americana. Se lo chiami jazz devi sapere da dove viene. Si. Devo inviare un messaggio a mio fratello. Lui mi dirà chi é Alex.

Alex Golino,  nasce a Napoli da madre greca pittrice e padre napoletano germanista, studia negli Stati Uniti al Berklee college of Music di Boston, alla fine degli anni ‘80 insieme a mio fratello. Ecco qua il tassello mancante! Novello Ulisse approda con la sua musica ed il suo sassofono nuovamente in Italia, poi in Grecia, in Inghilterra, in Norvegia in Spagna per arrivare a Bordeaux, alla fine degli anni ‘90 . Il porto della Luna, il suo porto sicuro. La sua Itaca.   Alex Golino, figura elegante ed essenziale  della scena jazzistica bordolese, é musicista sensibile, flessibile, e generoso. Una tecnica raffinata mai eccessiva, una morbida sonorità mediterranea, un’interpretazione sobria ma fantasiosa.  Be-bop, chicago, brasilian  o standard jazz americani. Alex non delude mai.

alex-golino-nuit-des-etoiles-fondation-bergonie-luciana-morgera

Nuit des Étoiles – charity dinner Fondation Bergonié

Questo bell’incontro fortuito, ma non casuale, ci ha visto condividere negli ultimi dieci anni momenti familiari, musicali, lavorativi ed anche azioni benefiche, come nel caso della Nuit des Etoiles, il charity dinner della Fondazione Bergonié che aiuta a raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro. Alex é presente con il suo gruppo, ci sostiene, ci incoraggia ci accompagna con le sue belle sonorità.

Per ascoltare Alex Golino a Bordeaux, accompagnato da ottimi musicisti,  basta seguire la programmazione del Thelonious, del Molly Malone’s,  del  Bistrot Bohème  o la programmazione dei  prossimi festival jazz estivi.

Jazz please!