Mio padre era un sole estivo. Fonte di luce e calore all’interno di una vita troppo breve. Appassionato di teatro recitava in una piccola compagnia teatrale, la Filodrammatica Ex-Alunni Pontano, spesso organizzavano spettacoli di beneficenza per i poveri . Recitava e si occupava della propaganda, come si diceva allora. Era a suo agio sulla scena e al di fuori della scena . Potenza circolare del carisma.

Istantanee, qualche foto di scena, e i racconti di mia madre. I ricordi riflessi mi hanno sempre rimandato l’immagine di un giovane uomo bello, divertente, realizzato. Se n’è andato presto. Gli dei amano coloro che muoiono giovani.

mio-padre-franco-morgera-la-bella-bordeaux

Mio padre, Franco Morgera

 

Forse per questo il teatro mi attira. Il palco,  le quinte, i decori, i sipari di velluto, le poltrone imbottite o le sedie di legno dei teatri di campagna. L’odore, l’acustica, le luci, l’occhio di bue, il buio rassicurante. Sono cresciuta nel rispetto più sacro di questo ambiente, confusa fra pubblici diversi di opere diverse, provando sempre la stessa emozione all’apertura di un sipario.

theatre-des-beaux-arts-la-bella-bordeaux

Théâtre des Beaux-Arts

Scegliere il Théâtre des Beaux-Arts per presentare in anteprima la nostra giovane associazione culturale La Bella Bordeaux é stata un’evidenza. Un piccolo ambiente accogliente, vagamente rétro, un delizioso caffè-teatro.

Ho conosciuto il direttore Loïc Rojouan, e la sua équipe, quando ho assistito alla pièce “Quatorze-millimètres” scritta dalla talentuosa Catherine Michaud. Complice un’ atmosfera allegra e conviviale di fine rappresentazioni, la simpatia é scattata immediatamente. Ammiro Loic, Kareen e Tom… la loro energia, la loro passione assoluta per la scena in un momento in cui il destino dei piccoli teatri è sempre più vago e incerto, mi colpisce e mi motiva. E vorrei presentarveli.

Il 24 ottobre passeremo insieme una bella serata, parleremo di progetti e del futuro de La Bella Bordeaux e assisteremo ad uno spettacolo singolare, che Loïc Rojouan chiama teatro-jazz, ‘Bonsoir Charlie’ da lui interpretato ed accompagnato in diretta dal Jazz River Trio (Stéphane Borde, Fréderic Dupin, Bertrand Tessier).

bonsoir-charlie-jazz-river-trio-theatre-des-beaux-arts-la-bella-bordeaux

Bonsoir Charlie

I posti per la serata sono già tutti esauriti, mi pare un buon segno. Felice di (ri)vedervi presto !

 

Per tutte le informazioni del programma del Théâtre des Beaux-Arts cliccare QUI

Per aderire all’Associazione culturale La Bella Bordeaux cliccare QUI