Sono rimasta in silenzio. A lungo. Quando la vita si riprende i suoi doni, non c’è posto per le parole. La curva del silenzio si delinea lunga, indefinita. Nessuno saprà quando terminerà . Parlare d’arte e di bellezza nasce dal più profondo dell’anima. Se l’anima è in tempesta, la musica non è udibile. Se l’anima soffre, l’incanto ti abbandona. Parlare d’arte è come parlare d’amore. Dove esiste sofferenza non c’è pace. Malinconia e ricordo si alternano su uno sfondo di chiaroscuri di luce fioca. I pensieri sono  deboli , sfiancati. Anche la minima idea sembra impossibile. Poi, da lontano, arriva una melodia, chiara, nitida. La riconosci tra mille. Il cuore si scalda, la mente si sveglia. Riconosci il sentiero che fra cespugli secchi e polverosi ti porta fino al mare, dolcemente. Capisci che riprendere il tuo cammino è un’evidenza. Scrivere, creare, condividere sulle tracce del cambiamento. Due artiste femminili mi hanno scosso da questo tenero torpore e ve le lascio scoprire in punta di piedi , come ho fatto io, nella casualità di Internet, lontano da mostre o assembramenti vietati. Al riparo, protette da frenesia e confusione.

Height di Caterina Enni Misson

Caterina Enni Misson, un vero coup de coeur. Artista gioiosa, poliedrica, girovaga, perfetta alchimia di culture diverse (italiana, inglese e belga). I quadri di Caterina addolciscono qualsiasi pena, variano forme e colori con allegria. Ti sorprendono come giardini in primavera. Ti parlano d’amore immaginario. Qualsiasi tecnica utilizzi, pittura a calce o mix media , Caterina ti trasporta leggera nel suo universo di dettagli poetici con quell’eleganza innata di chi, nascendo a Firenze, ne respira quotidianamente la sua bellezza miracolosa.

Il mio desiderio per l’anno nuovo, o il mio buon proposito, é che Caterina venga presto a trovarci a Bordeaux per condividere anche con noi le sue opere intense e raffinate.

Paesaggio d’autunno di Caterina Enni Misson

Per saperne di più sull’artiste Caterina Enni Misson premi QUI

Penso a mia madre che solo qualche mese fa, avrebbe potuto condividere con me e avrebbe amato questi due universi poetici e sconosciuti. È a lei che dedico il mio ritorno alla bellezza , al mio nuovo struggimento estetico.

Odore di terra – dettaglio di Caterina Enni Misson

E la seconda artista? É la sorpresa che vi riservo per la prossima stagione che sarà, lo spero, inondata di luce.

Seguici su Instagram @la_bella_bordeaux